menu

Eventi e guerrilla marketing

Non sempre comunicare in modo tradizionale è il metodo più efficace per il proprio business; talvolta è necessario, quasi fondamentale, andare “oltre” e proporre qualcosa di davvero alternativo. Come?

Con le tecniche di comunicazione cosiddette non convenzionali, dal nome guerrilla marketing o viral marketing. Trattasi di operazioni pubblicitarie a basso costo ottenute attraverso la messa in scena di pseudo-eventi concepiti in integrazione all’immagine dell’azienda, sfruttando strumenti estremamente impattanti che fanno leva sull’immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali, in grado di “instillarsi” nella loro mente generando un ricordo.

Più che il prodotto o servizio, a contare è l’idea da trasmettere. Questa deve essere originale, capace di suo di attirare la curiosità. L’impostazione iniziale che deve avere è quella di una piccola rivoluzione nel proprio settore: per questo è bene puntare sulle innovazioni forti, fossero anche dettagli e particolari che in una campagna tradizionale andrebbero in secondo piano. L’obiettivo finale è far parlare di sé, quindi quanto più si è originali e geniali, tanto più si riuscirà nel proprio intento. E per questo non servono budget smisurati, ma al contrario sono utili pochi investimenti.

Nella parte operativa della campagna pubblicitaria, tutto ruota attorno alla creazione del teaser, che dà concretezza all’idea originale. Non è l’unica tecnica pubblicitaria utilizzabile, ma sicuramente è quella più efficace in una campagna di guerrilla marketing. To tease significa “stuzzicare, intrigare”, e lo scopo del teaser è esattamente quello: un’immagine, filmato o slogan che devono essere allusivi ed evocativi, non trasmettere alcun concetto diretto ma semplicemente colpire l’utente. La curiosità viene stimolata senza svelare tutto.

Se l’idea è originale e il teaser efficace, ciò che si ottiene è un effetto virale. Il caso passa di bocca in bocca e si propaga di utente in utente, sia online che offline. Che tutto ciò sia spontaneo sarebbe perfetto. Tuttavia, è molto difficile riuscire a creare un caso virale di grande effetto con pochi mezzi. Funziona soprattutto per i teaser televisivi. Su Internet, però, si può contare sull’aiuto del mezzo, che si presta ad una diffusione virale più di qualsiasi altro.

Una volta ottenuta visibilità, si può giocare a carte scoperte. Se la campagna ha avuto successo, il tutto si svolge in pochi giorni o settimane. A questo punto, il teaser va svelato, con un’opportuna fase due della campagna in cui si spiega il significato del primo lancio. L’effetto virale, quindi, dovrebbe cominciare a placarsi, ma attraverso il supporto strategico di VL Production non smette: si trasforma in effetto community. In questo senso, se la campagna di guerrilla non dura più di alcune settimane, il suo effetto può continuare per mesi, anche anni. Se infine il successo è stato ampio, questo può generare una seconda campagna di comunicazione, di tipo tradizionale, in cui raccontare l’iniziativa e il suo buon esito per continuare a parlare del prodotto in modo convenzionale.

Non solo. VL Production si occupa anche di tutto ciò che riguarda l’organizzazione di eventi e la formazione aziendale  attraverso il nostro metodo FormaTeatro, coadiuvato da Davide Colavini, che coniuga i principi dell’arte teatrale con le migliori tecniche di coaching e comunicazione, realizzando percorsi personalizzati per aziende, enti e consorzi che vogliano migliorare la propria crescita personale in modo originale e multiforme,  in cui sarete voi i veri ed unici protagonisti.

Scopri ulteriori dettagli sul metodo FormaTeatro.

CHIUDI
CLOSE